CAFFÈ FINANZIARIO DEL 20 MARZO 2021

“Voglio pianificare il mio futuro, come posso fare?”

Quante volte ognuno di noi, non importa se giovane, adulto od anziano si è fatto questa domanda. Quante volte è rimasta solo una domanda che ha continuato a frullare nella nostra testa e non siamo riusciti a mettere in pratica i buoni propositi.

Il caffè finanziario di oggi, stante una settimana ‘relativamente normale’ sui mercati finanziari, lo voglio utilizzare per rispondere a questa domanda sperando che sia di supporto a chi ha deciso di sedersi alla scrivania per programmare il proprio domani dal punto di vista economico.

L’acquisto della prima casa, la scuola e l’università per i figli o più semplicemente un bel viaggio da fare con la famiglia. I progetti di vita possono essere diversi e per fare in modo di realizzarli non potrebbe essere sufficiente la conoscenza degli obiettivi di risparmio.

L’errore che troppo spesso viene commesso è quello di trascurare il bilancio della famiglia senza tenere conto della propria capacità di risparmio e quindi delle potenzialità che si hanno a disposizione per raggiungere gli obiettivi prefissati.

Invece è proprio da li che dobbiamo partire: da un’attenta analisi della situazione finanziaria per poi cominciare ad accantonare ed accumulare. Questi sono i pilastri di una corretta pianificazione che consente ad ognuno di noi di farsi un’idea più chiara dei propri obiettivi, di come raggiungerli e dell’orizzonte temporale che si ha a disposizione.

Metti nero su bianco entrate ed uscite

Il primo passo quindi è individuare la propria propensione al rischio e le aspettative di rendimento. Avere ben definite le proprie esigenze finanziarie è fondamentale in quanto non esiste lo strumento d’investimento migliore ma solo quello che risponde al meglio alle proprie esigenze. È importante, ad esempio, che ci sia coerenza tra la distanza temporale dell’obiettivo da raggiungere e la tipologia dello strumento finanziario impiegato per raggiungerlo. Se vuoi acquistare casa dopo poco tempo non puoi utilizzare strumenti finanziare ad alto rischio, se invece investi per la tua pensione (e magari ti mancano 30 anni per raggiungerla) dovrai privilegiare strumenti in grado di esprimere il proprio potenziale in tempi lunghi.

Ma che cifra è necessario risparmiare per realizzare i propri progetti di vita?

Per poter dare una risposta a questa domanda bisogna fare un bilancio meticoloso di tutte le entrate e le uscite, esattamente come viene fatto alla fine di ogni anno in una qualsiasi azienda. Ma non solo. È importante anche avere sotto controllo la situazione patrimoniale nella sua totalità, quindi anche eventuali immobili ed investimenti. Solo così potrai, potremo, calcolare la disponibilità finanziaria effettiva da cui capire la capacità di risparmio mensile.

Normalmente è possibile seguire le stesse metodologie utilizzate nel momento di sottoscrizione di un mutuo, evitando quindi di destinare più del 20-30% delle entrate mensili. Per essere efficace un piano di risparmio deve essere caratterizzato dalla costanza di versamenti, mese per mese.

Quindi, per individuare la giusta disponibilità, è sempre bene fare in anticipo i conti anche con le spese impreviste ed utilizzare i prodotti del mondo assicurativo per avere una copertura totale dei rischi che possiamo incontrare nel corso degli anni.

Una volta individuati gli obiettivi (rischio e rendimento), l’orizzonte temporale necessario e la capacità di risparmio bisogna poi decidere dove investire.

Sul mercato esistono diverse tipologie di strumenti che possono aiutare gli investitori nella pianificazione di breve-medio e lungo termine. Gli ETF ad esempio sono strumenti che ultimamente vanno per la maggiore, sono più economici di una gestione patrimoniale o di una polizza assicurative a carattere finanziario ma se si hanno ad esempio esigenze successorie è sicuramente il prodotto meno adatto.

Ogni risparmiatore, ogni investitore, ha esigenze diverse ed un proprio bagaglio di esperienze personali ed ha necessità diverse a seconda del ciclo di vita in cui si trova. Per scegliere bene è quindi fondamentale comprendere ed interpretare tutti questi elementi. Capito questo è molto improbabile che in un unico strumento finanziario si riescano a trovare le caratteristiche necessarie a soddisfare le proprie esigenze finanziarie. Bisogna quindi diversificare e avere un mix di strumenti differenti. E nella scelta di questi strumenti in cui investire non mai limitarsi a guardare le performance del passato.

Il track record è sicuramente importante ma, oltre a non dare garanzie sulle performance del futuro, da solo non basta per investire in modo consapevole. Oltre al rendimento bisogna guardare anche il livello di rischio, i costi, gli obiettivi, la correlazione col resto del patrimonio.

Tutte informazione che è possibile trovare nei prospetti informativi ma che se poi non sei in grado di ‘mettere in fila’ rischiano di farti sbagliare la tua strategia.

Molti risparmiatori ed investitori cerca io di costruirsi il futuro in modo autonomo mettendo a repentaglio il futuro finanziario proprio e della propria famiglia effettuando scelte errate dei tempi e degli strumenti finanziari.

Avere al proprio fianco un consulente invece ti permette di pianificare e di seguire in modo meticoloso il piano predisposto per rendere realtà i propri obiettivi di vita.

Gli obiettivi si devono raggiungere

“Simone, in 3 anni sono riuscita a risparmiare più di quanto fatto in tanti anni di banca e mi sono comprata l’automobile nuova” oppure “SImone, ho imparato più da te in 24 mesi che in 20 anni con l’altro consulente che non mi spiegava il perchè di certi investimenti” e per ultima “Grazie Simone perchè con la pianificazione che abbiamo impostatelo 5 anni fa abbiamo superato indenni un momento difficile della nostra azienda senza dover attingere al patrimonio della nostra famiglia”

Queste frasi mi sono state dette nell’ultima settimana e mi hanno dato una grande spinta emotiva facendomi capire che la strada giusta per aiutare giovani, adulti, anziani, famiglie ed aziende ha un solo nome: Pianificazione.

Se ne hai voglia raccontami la tua esperienza 😉

Buon fine settimana

Simone

☎️ 035.0045182

📱 346.2627126

📧 info@simonepontiggia.it

📌 Calcinate, via Coclino 22

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...